Google Analytics: uno strumento fondamentale

Google analytics

Che cos’è?

Google Analytics è senz’altro uno degli strumenti fondamentali per creare e gestire un sito. Questo servizio di web analytics gratuito, che Google fornisce, infatti permette di ricevere informazioni e statistiche dettagliate sui visitatori di un sito web. Inoltre la sua efficienza e affidabilità rendono Google Analytics il servizio di statistiche più utilizzato al mondo.

Quali sono i suoi benefici?

Tramite il suo utilizzo è possibile monitorare i visitatori e la loro interazioni con le varie parti del sito web, fornendo informazioni utili principalmente al profilo organizzativo del sito e al settore marketing. Nel primo caso tali informazioni mirano a fornire dati volti a migliorare e facilitare la fruizione del servizio da parte del cliente/visitatore, mentre il secondo caso permette di migliorare la campagna pubblicitaria focalizzando gli annunci ad un determinato target, diminuendo i costi e ottimizzando quindi i guadagni.

Come utilizzarlo?

Non c’è niente di più facile, ecco cosa devi fare:

  1. Vai sul sito di Google Analytics
  2. Registrati
  3. Applica il codice di monitoraggio all’indirizzo della tua pagina
  4. Visualizza i dati

Oppure aggiungi il plugin al tuo sito.

Quali dati fornisce?

Dopo aver attivato il monitoraggio della propria pagina web, e aver atteso alcuni minuti,possiamo cominciare ad usufruire del servizio di analitica di Google. Recandoci sulla pagina di Analytics, sono subito evidenti i dati forniti su utenti,sessioni e frequenze di rimbalzo.

Gli utenti o visitatori sono il punto centrale di una web page, per questo le informazioni su di loro sono molte cosi da delinearne interessi, il percorso all’interno del sito e caratteristiche personali (tutti dati utili per mettere a punto la propria web strategy).

I dati di Google Analytics si basano su dimensione e metrica,la prima indica una categoria mentre la seconda ne quantifica le dimensioni.

Tramite differenti sessioni, ossia l’insieme di ogni tipo di interazione all’interno del sito in un determinato arco di tempo(30 minuti generalmente) o campagna, vengono raccolti dati su visualizzazioni, pagine visitate, provenienza, dispositivi, orari e giorni di visita. Importanti sono le percentuali dei visitatori nuovi o di ritorno, cioè quelli che vi entrano per la prima volta o che lo stanno rivisitando. Informazione fondamentale è la frequenza di rimbalzo, che indica la percentuale di persone che visita soltanto una pagina del sito per poi “rimbalzare” via, corrisponde con la landing page (pagina di destinazione), ed è utile soprattutto per notificare la necessità di attirare gli utenti verso altre pagine del sito, tuttavia questo non è sempre un problema.

Inoltre Analytics fornisce informazioni sulle sorgenti di traffico , le categorie generiche vengono chiamate canali o mezzi , uno di esse è il referral, cioè il link all’interno di un sito che indirizza al proprio sito.