LICEO SCIENTIFICO , LICEO DELLE SCIENZE UMANE E LICEO MUSICALE DI MONTELLA “R. D´AQUINO”

La sede di Montella, sita in via Scandone, è ospitata in un edificio ampio e funzionale, rispondente alle esigenze della popolazione scolastica in crescente aumento; l’Amministrazione Provinciale vi ha compiuto lavori di ammodernamento e ristrutturazione, per offrire ad operatori e studenti un ambiente ancora più confortevole e sicuro, a norma delle leggi vigenti.

Il complesso è dotato di:

  • Ampi parcheggi;
  • Campo sportivo regolamentare pallacanestro-pallavolo;
  • Campo sportivo regolamentare calcetto-tennis;
  • Palestra completamente attrezzata;
  • Auditorium;
  • Laboratorio di Informatica;
  • Laboratorio linguistico;
  • Laboratorio di Fisica;
  • Laboratorio di Chimica;
  • Laboratorio di Scienze;
  • Aula di disegno;
  • Sala proiezione;
  • Aula Centro Informazione e Consulenza e Pronto Soccorso;
  • Biblioteca con collegamento alla rete Internet;
  • Sala riunioni.

Va sottolineato che, grazie ai finanziamenti del Piano FESR sono state acquistate postazioni di lavoro multimediali da utilizzare sia per la formazione dei docenti che hanno aderito ai progetti nazionali Mat@abel e Poseidon, sia per le attività progettuali con gli studenti. Inoltre è stato realizzato il cablaggio dell’edificio con rete lan RJ45 e punti di accesso wireless, per consentire il collegamento Internet all’interno dell’intero edificio scolastico.

ISTITUTO PROFESSIONALE (I.P.I.A.) DI MONTELLA “SEBASTIANO BARTOLI”

L’IPSIA “Sebastiano Bartoli” di Montella nasce nel 1959, per rispondere alla cresciuta domanda di scolarità del paese e del bacino di utenza, ove le rimesse degli emigranti, partiti in cerca di lavoro verso terre transoceaniche e successivamente, in prevalenza, verso il centro Europa, favoriscono l’industria edile, che presto diventa fiorente. Da questo contesto discende, a Montella, l’istituzione di un corso per Muratore capomastro, proprio nell’anno scolastico 59/60, come sezione staccata dell’IPSIA “Giorgi” di Avellino, e nell’anno seguente il corso per Disegnatore edile. Lo sviluppo edilizio mette in moto altri settori del lavoro e dell’economia. In base alle esigenze del mercato si istituiscono presto il corso per Elettricista installatore (60/61) e il corso per Elettromeccanico (62/63). Intanto nell’anno scolastico 64/65 l’IPSIA di Montella diventa sede staccata di Lioni (Av). La popolazione scolastica è in notevole crescita. Le scelte operate si rinvengono sapienti e opportune. Gli operatori scolastici del tempo mirano così ad inserire anche le donne nella spirale positiva della crescita umana e culturale, e nel 67/68 viene istituito il corso per Sarta per donna e nel 68/69 il corso per Operatore chimico, che avrà particolare fortuna nella storia dell’istituto montellese. Cercando di non essere in ritardo rispetto ai tempi e alle istanze emergenti nel territorio e nel più vasto mercato del lavoro europeo e del Nord d’Italia, viene la volta del corso per Tornitore meccanico e di quello per Apparecchiatore elettronico, oltre l’istituzione dei corsi post-qualifica per Tecnico delle industrie elettriche ed elettroniche (T.I.E.E.). Nel 78/79 viene richiesta e si ottiene l’autonomia, come pure l’istituzione dei corsi post-qualifica per Tecnico delle industrie chimiche (T.I.C.).

Per venire incontro alle nuove esigenze formative in risposta alle nuove opportunità offerte dal mercato del lavoro, a partire da corrente anno scolastico sono stati attivati due nuovi indirizzi di studio:

A) CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE (articolazione biotecnologie) al posto di Produzioni Industiali ed Artigianali
(Nota: Sono attivi il II, III, IV, V anno del’indirizzo P.I.A (Produzioni industriali ed atigianali))

B) ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA (articolazione automazione) al posto di Manutenzione ed Assistenza Tecnica.
(Nota: Sono attivi il II, III, IV, V anno dell’indirizzo I.P.I.A (Manutenzione ed assistenza tecnica))

ISTITUTO TECNICO (I.T.I.S.) DI BAGNOLI IRPINO “SEBASTIANO BARTOLI”

L’IPSIA “Sebastiano Bartoli” di Montella nasce nel 1959, per rispondere alla cresciuta domanda di scolarità del paese e del bacino di utenza, ove le rimesse degli emigranti, partiti in cerca di lavoro verso terre transoceaniche e successivamente, in prevalenza, verso il centro Europa, favoriscono l’industria edile, che presto diventa fiorente. Da questo contesto discende, a Montella, l’istituzione di un corso perMuratore capomastro, proprio nell’anno scolastico 59/60, come sezione staccata dell’IPSIA “Giorgi” di Avellino, e nell’anno seguente il corso per Disegnatore edile. Lo sviluppo edilizio mette in moto altri settori del lavoro e dell’economia. In base alle esigenze del mercato si istituiscono presto il corso per Elettricista installatore (60/61) e il corso per Elettromeccanico (62/63). Intanto nell’anno scolastico 64/65 l’IPSIA di Montella diventa sede staccata di Lioni (Av). La popolazione scolastica è in notevole crescita. Le scelte operate si rinvengono sapienti e opportune. Gli operatori scolastici del tempo mirano così ad inserire anche le donne nella spirale positiva della crescita umana e culturale, e nel 67/68 viene istituito il corso per Sarta per donna e nel 68/69 il corso per Operatore chimico, che avrà particolare fortuna nella storia dell’istituto montellese. Cercando di non essere in ritardo rispetto ai tempi e alle istanze emergenti nel territorio e nel più vasto mercato del lavoro europeo e del Nord d’Italia, viene la volta del corso per Tornitore meccanico e di quello per Apparecchiatore elettronico, oltre l’istituzione dei corsi post-qualifica per Tecnico delle industrie elettriche ed elettroniche (T.I.E.E.). Nel 78/79 viene richiesta e si ottiene l’autonomia, come pure l’istituzione dei corsi post-qualifica per Tecnico delle industrie chimiche (T.I.C.).

LICEO CLASSICO DI NUSCO

Il Liceo Classico di Nusco costituisce, insieme con il Liceo Scientifico di Montella, di cui è sezione aggregata, un punto di riferimento culturale nell’area territoriale della Comunità Montana “Terminio-Cervialto”. La sede del Liceo è ospitata nell’edificio in cui opera anche l’Istituto Comprensivo “J. F. Kennedy”: si tratta di una struttura ampia e luminosa, situata in una zona tranquilla e panoramica, rispondente alle vigenti norme di protezione della salute e della sicurezza. Per migliorarla ulteriormente, comunque, sono state previste opere di ammodernamento e sistemazione di alcuni spazi.